Charles Napier Kennedy

Charles Napier Kennedy è nato a Londra nel febbraio 1852, figlio del tenente colonnello John Pitt Kennedy (figlio di John Pitt Kennedy, rettore di Carndonagh, Co. Donegal), che, dopo un lungo servizio nell’esercito, fu ispettore generale sotto il National Board in Irlanda, e in seguito si distinse come ingegnere al servizio del governo indiano, e morì nel 1879.
Charles Napier studiò alla Slade School e a Parigi.
Espose per la prima volta alla Royal Academy nel 1872 e ne fu un partecipante attivo fino al 1894, così come alla Society of British Artists, alla New Gallery e altrove.

Nel 1886 iniziò ad esporre alla Royal Hibernian Academy e fu nominato socio il 18 luglio 1896.
Era anche membro del Royal Institute of Painters in Water Colours.
Alcuni dei suoi migliori quadri furono esposti alla New Gallery, tra cui “Lo schiavo biondo che si fece re“,(A Slave Who Made Himself A King)  ancora visibile alla Corporation Art Gallery di Manchester.
Il suo Nettuno, un bel quadro dipinto con vigore, si trova alla Walker Art Gallery di Liverpool; è stato immortalato da P. A. Masse per l’Art Journal del gennaio 1890.
La National Gallery of Ireland possiede ‘The Boy and the Dryad‘, donato al museo da sua moglie alla sua morte. Lucy KENNEDY (1860-1925) nata Marwood,  pittrice di figure e soggetti domestici che ha esposto principalmente a Londra.

Il 17 gennaio 1898 Kennedy morì a St. Ives, in Cornovaglia.