Adriana Pincherle (Roma 1905- Firenze 1996)

Sorella maggiore dello scrittore Alberto Moravia.

Dopo gli studi classici inizia a frequentare l’atelier “per signorine” dell’incisore Alfredo Petrucci e i corsi della Scuola Libera del Nudo all’Accademia di Belle Arti di Roma, entrando in contatto con l’ambiente artistico romano.

Esordisce nel 1931 ed ottiene sin da subito l’apprezzamento del critico Roberto Longhi.

Frequenta il gruppo di artisti della Scuola Romana e guarda con interesse all’Impressionismo, in particolare a Henri Matisse ed ai Fauves.

In ogni caso, la conoscenza del gruppo dei Sei di Torino ( Paulucci, Menzio, Levi e Chessa) la stimolarà all’avvio della rielaborazione dell’arte francese.

Nel 1936 espone alla Galleria della Cometa con l’artista Katy Castellucci.

A causa delle leggi raziali è costretta a restare in disparte per molti anni.

Negli anni 40 si trasferisce con il marito, il pittore Onofrio Martinelli ( 1900-1966) a Firenze dove continua a lavorare costantemente, partecipando a più edizioni della Biennale di Venezia e a numerose mostre in Italia e all’estero.

A Parigi espone  alla “Galerie de la Jeune Europe” di rue Vavin.

 

Hai un'opera di Adriana Pincherle e vuoi venderla?

Chiamaci al numero 3356585431 o inviaci un WhatsApp al 3356585431

DI NOI TI PUOI FIDARE

Massime valutazioni, competenza, serietà

Visita il nostro sito di acquisto antichità.