Angelo Mangiarotti (1921-2012)

Angelo Mangiarotti  nasce a Milano nel 1921 e dopo la laurea in architettura al Politecnico di Milano nel 1948 si trasferisce negli Stati Uniti.

Qui lavora come visiting professor all’Illinois Institute of Technology di Chicago e stringe rapporti con famosi architetti come Frank Lloyd Wright (1867-1959), Walter Gropius (1883-1969), Ludwig Mies van der Rohe (1886-1969), e Konrad Wachsmann (1901-1980), che influenzeranno immensamente il suo lavoro.

Dal 1963 al 1990 Mangiarotti insegna in numerose e illustri scuole di design e architettura in Italia e all’estero. Nel 1989 fonda la Mangiarotti & Associates, con sede a Tokyo. Dal 1989 al 1992 è direttore creativo all’azienda Colle Cristalleria.

Oltre alle sue numerose imprese architettoniche, il portfolio di Mangiarotti include una vasta gamma di progetti creativi.  Sculture come Cono-cielo (1987) e prodotti come Fratelli Brambilla Ashtrays (1968)  dimostrano la sua moderna abilità nel maneggiare materiali tradizionali come il vetro e il marmo. I suoi progetti  sono stati prodotti dalle più importanti aziende dei suoi tempi, come Artemide, Bernini, Cappellini, Knoll, e soprattutto Skipper, che ha prodotto Incas Table (1978), Estral Shelving System (1981), Chicago Chair (1983), e Central Table (1985),

Tanti i premi vinti da Angelo Mangiarotti  sia per il design che per l’architettura, come il Domus Formica Award (1956), il Prix Européen de la Construction Métallique (1979), il Compasso d’Oro alla carriera (1994) e il Marble Architectural Award (1994, 2007). Al Centro Georges Pompidou a Parigi, la Triennale di Milano e la Gallery MA a Tokyo sono stati esposti molti suoi lavori.

Nel 2012 Mangiarotti muore a Milano all’età di 91 anni.

Sua figlia, Anna Mangiarotti (nata nel 1950), insegnante in  tecnologia dell’architettura al Politecnico collabora con Vistosi per produrre i design di suo padre e anche i suoi.

Dal 2010, Agape Casa possiede la licenza per la produzione dei più amati design di Mangiarotti.